Discussione su Rai. Nuova campagna “Disdici il canone TV”: ristabilire la legalita’

 

Citazione

Rai. Nuova campagna "Disdici il canone TV": ristabilire la legalita’

Firenze, 18 Ottobre 2008. Se la Rai, il Governo ed il Parlamento non rispettano le leggi, perche’ dovrebbero farlo gli utenti della Rai pagando il canone-imposta tv?
Fino a quando non sara’ ristabilita’ la legalita’, lanciamo l’iniziativa "Disdici il canone Rai".
Ecco il modulo: http://www.aduc.it/dyn/sosonline/modulistica/modu_mostra.php?Scheda=40168
Se la richiesta e’ inviata entro il 31 dicembre 2008, dal 1 gennaio 2009 il canone non sara’ piu’ dovuto. Nonostante sia praticamente impossibile per le autorita’ verificare se qualcuno utilizza o meno il televisore suggellato, invitiamo chi lo fara’ a rispettare la legge, cosi’ come dovrebbero fare le istituzioni…
 
 

Discussione su Rai violazioni.

 

Citazione

Rai violazioni.

– mancato insediamento della Commissione parlamentare di vigilanza Rai, cioe’ il controllo del legislatore sull’operato dell’informazione di Stato
(1);- la Rai non ha ancora pubblicato sul proprio sito l’elenco delle consulenze esterne e relativi compensi in violazione della legge n. 244/2007 e della circolare DPCM 16/3/07. Anche una interrogazione parlamentare e un esposto alla procura della repubblica non hanno per il momento dato alcun risultato (2);- la Rai impedisce ai cittadini di disdire il canone, ignorando le richieste di suggellamento e di disdetta
 (3);- richieste intimidatorie e continue di pagamento del canone a coloro che non hanno un apparecchio televisivo
(4);- "condotta della truffa" da parte di incaricati Rai che, intrufolandosi nelle case dei contribuenti in modo arrogante e spesso irrispettoso,  invitano chi e’ sprovvisto di tv a firmare dichiarazioni di possesso di apparecchi televisivi spiegando che si tratta solo di una ‘firma per ricevuta’ o per presa visione
 (5);- il ministero delle Comunicazioni (oggi Sviluppo Economico) da due anni non risponde a sei interrogazioni parlamentari e un interpello dell’Agenzia delle Entrate su quali apparecchi, oltre al televisore, sono soggetti al canone. Ma la Rai richiede illegittimamente il pagamento del canone anche per il possesso di un pc, di un cellulare o di altri apparecchi non televisivi;
(6)- la Rai viola le norme sulla pluralita’ dell’informazione, dando spazio in maniera sproporzionata ad alcune forze politiche, come recentemente ribadito dall’Autorita’ per le garanzia nelle comunicazioni (e non e’ la prima volta).
(7)- mancata attuazione della legge che prevede l’esenzione dal canone per i cittadini ultrasettantacinquenni con reddito minimo.
 

scuola decreto Gelmini

Mercoledi mattina ore 10 29 ottobre 2008. si vota sul decreto Gelmini.
Maria Stella Gelmini vuole farci tornare al maestro unico. ma lo sa chel’angelo del focoloare adesso lavora, se no le rate del mutuo non si pagano.
Forse pensa che le mamme stiano ancora a casa a cucinare e a fare la calza.
Tagli Il piano del Governo sulla scuola prevede la riduzione di 87.400 insegnanti e di 44.500 unità
Università, possibilità di trasformarsi in fondazioni.
Maestro unico Nella scuola elementare, a partire dall’anno scolastico 2009-2010, cominciando dalla prima classe del ciclo, i bambini avranno un solo insegnante destinato a coprire 24 ore settimanali. L’estensione dell’orario scolastico sarà comunque garantita (ma non l’attività didattica in senso stretto), cioè la scuola sarà aperta ma l’assistenza non sarà data dagli insegnanti. Ci troveremo con ragazzi improvvisati a fare dei corsi inutili, come quelli che per guadagnare qualche soldo fanno estate ragazzi.

Discussione su sms gratis in tutto il mondo

 

Citazione

sms gratis in tutto il mondo

Finalmente potete inviare gratuitamente sms gratis in Italia e agli amici che si trovano in altri paesi.

JAXTR

Arrivano gli SMS GRATIS e illimitati via Web! 

Jaxtr, una compagnia californiana lanciata nel marzo 2007 che già permette, senza alcun software d’installazione, di aggirare le tariffe telefoniche internazionali degli Operatori grazie al Web, ha annunciato un nuovo servizio di SMS gratis sempre via Web.
Il servizio di invio gratuito di SMS sarà, per il momento, disponibile in 38 Paesi. Jaxtr dà la possibilità agli utenti registrati di inviare messaggi di testo ai cellulari dei Paesi supportati dal servizio.
Chi riceve l’SMS potrà rispondere direttamente dal telefonino o cliccare su un link, iscriversi a Jaxtr e inviare una risposta gratuita.
Jaxtr permette, quindi, a chiunque di registrarsi in maniera gratuita e di iniziare ad inviare SMS in molti Paesi del mondo a costo zero.
Per maggiori informazioni:
http://www.jaxtr.com